É arrivata come ogni anno la pausa natalizia per il campionato. Una pausa che serve a tutti quanti per ricaricare un po’ le batterie dopo una prima parte di stagione che si è rivelata una maratona di match difficilissimi e combattuti dal primo all’ultimo minuto. Quindici giornate che hanno visto i nostri ragazzi vincere spesso, affrontare squadre molto forti e posizionarsi al quarto posto, a pochi punti di distanza dalle altre. Certo, si sperava forse qualche punto in più, ma non si può che continuare a lavorare in vista della seconda parte di Stagione. L’ultimo pareggio con un Funo in stato di grazia, a reti inviolate, ci ha permesso di accorciare le distanze sul Galeazza, che insieme al Pontelagoscuro, si sono rivelate le due squadre da rincorrere, anche se un po’ di rammarico c’è, nonostante la Centese abbia giocato molto bene. Lo stesso mister Andrea “Briegel” Govoni si dice perplesso: “Nonostante l’impegno che i ragazzi mettono in campo, non siamo riusciti ad arrivare al goal, un vero peccato. Mi ritengo molto soddisfatto di come i giocatori rispondono positivamente alle mie direttive, manca solo quella determinazione e fame che servono per oltrepassare la difesa avversaria, soprattutto se si chiude come ha fatto il Funo domenica. Per fortuna ora c’è la pausa, che ci permetterà di ritemprarsi e trovare lo spirito giusto. Siamo solo a metà strada”. 

La pausa natalizia non servirà solo per ricaricarsi, ma anche per proseguire gli allenamenti, perchè la Centese (salvo per i giorni di festa), continuerà a lavorare. Serve serenità in tutto l’ambiente, ma anche ottimismo, perché l’obiettivo è ancora li, alla nostra portata.

Georges Savignac